GEFFER Granulato Effervescente 24 Bustine
  • Prezzo scontato
  • GEFFER Granulato Effervescente 24 Bustine

GEFFER Granulato Effervescente 24 Bustine

12,90 €
9,03 € - 30%
Tasse incluse
Quantità
This product can be bought with COD

Utilizzato nel trattamento sintomatico dell'iperacidità (dolore e bruciore di stomaco), quando accompagnata da rallentamento del transito gastrico, nausea, aerofagia e meteorismo.



Formato: 24 bustine

Spedizione gratuita sopra i 39,90 euro

 

Hai bisogno? Scrivici su whatsapp: 329 3259232

 

Servizio Clienti 0544 452005

 

Spedizione Veloce in 24/48h

 

Pagamento sicuro con qualsiasi carta e Paypal

GEFFER Granulato Effervescente 24 Bustine



Geffer è un farmaco adatto al trattamento dell’iperacidità, dolore e bruciore allo stomaco, spesso associata a nausea, aerofagia e meteorismo.

Geffer è un aiuto per tutti coloro che soffrono di bruciore di stomaco, ma non deve essere assunto per un tempo prolungato in quanto se il problema persiste e diventa sempre più presente è bene rivolgersi al proprio medico.

Il bruciore di stomaco è un fastidio che può essere del tutto occasionale e quindi non preoccupante, mentre se diventa costante è necessario intervenire con farmaci per limitare una patologia più grave.

Spesso il bruciore insorge in seguito ad un pranzo molto abbondante, troppo pesante con cibi difficili da digerire. Se invece il problema di acidità subentra ogni volta che si termina un pasto allora è qualcosa a cui fare maggiore attenzione.

Questa acidità è data da uno squilibrio di fattori aggressivi, ovvero i succhi gastrici, e le barriere difensive della parete gastrica. I succhi gastrici vanno a danneggiare la mucosa che riveste lo stomaco, per questo è importante avere una solida barriera protettiva data da muco e bicarbonato. Ci sono poi altre sostanze che sono in grado di proteggere la mucosa come le prostaglandine.

Quando la mucosa è danneggiata compare il bruciore di stomaco che aggravandosi porta con sé anche dolori, crampi, aerofagia e meteorismo, e una sensazione di malessere generale proprio dopo i pasti principali, e nel momento di coricarsi per riposare.

La prima cosa da fare per cercare di evitare il bruciore allo stomaco è fare attenzione all'alimentazione quotidiana evitando così l’assunzione di pasti troppo abbondanti mangiando in modo regolare durante l’intera giornata, facendo dei piccoli spuntini tra un pasto e l’altro. Mangiare lentamente è sempre una buona abitudine perché permette di masticare molto bene il cibo prima di ingerirlo e farlo così arrivare allo stomaco in una modalità che risulta essere più facilmente digeribile. Inoltre sono da evitare o comunque limitare il più possibile cibi e bevande che aumentano l’irritabilità come caffè, alcolici, lo zucchero raffinato, il latte e tutti i tipi di latticini, le uova, e cibi troppo speziati, grassi e fritti.

Da inserire nell'alimentazione, invece, ci sono i cereali integrali e privi di glutine come riso, mais e grano saraceno. I legumi come le lenticchie, i piselli, i ceci, la soia e le fave. La frutta di qualsiasi tipo, il pesce come orata, triglie, sgombri.

Di solito il momento peggiore della giornata per l’acidità è quando ci si corica alla sera, per questo motivo consigliano di non mangiare nulla nelle due ore prima del riposo notturno.

Anche lo stress ha un ruolo molto importante sul benessere dello stomaco perché può aumentare le secrezioni gastriche e peggiorare i sintomi dell’iperacidità.




Posologia Geffer



1 bustina in mezzo bicchiere d'acqua prima dei pasti o al momento dell'insorgenza dei disturbi, 2-3 volte al giorno. Non superare le dosi consigliate: in particolare i pazienti anziani devono attenersi ai dosaggi minimi sopra indicati. L'uso del prodotto e' limitato ai pazienti adulti.

Avvertenze

Evitare la contemporanea somministrazione di neurolettici (fenotiazine, butirrofenoni, tioxanteni, ecc), sedativi e alcol. L'uso del prodotto puo' dar luogo a disturbi tali da alterare il normale stato di vigilanza; di cio' tengano conto i pazienti impegnati nella guida degli autoveicoli o nell'operare con macchinari potenzialmente pericolosi. Dopo massimo 3 giorni di trattamento senza risultati apprezzabili, consultare il medico. I pazienti anziani non devono superare i 3 giorni di trattamento consecutivo e devono attenersi ai dosaggi minimi indicati. Una bustina contiene 287 mg (12,5 mmol) di sodio: di cio' si tenga conto in caso di ipertensione e in tutte le situazioni che richiedono un apporto di sodio controllato (pazienti con insufficienza cardiaca congestizia, insufficienza renale, sindrome nefrosica, ecc.). Il prodotto contiene saccarosio, quindi i pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, malassorbimento di glucosio-galattosio, o insufficienza di saccarasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale. Il contenuto di saccarosio e' pari a 2,95 g per bustina: e' necessario tenerne conto in caso di diabete o di diete ipocaloriche.

 

Interazioni Geffer

Gli effetti sedativi della metoclopramide sono potenziati dall'alcol. Gli anticolinergici e i derivati della morfina antagonizzano l'effetto della metoclopramide sulla motilita' intestinale. Gli effetti sedativi dei farmaci deprimenti il SNC (derivati della morfina, ipnoinducenti, ansiolitici, antistaminici sedativi, antidepressivi sedativi, barbiturici, ecc.) e della metoclopramide risultano potenziati. Va evitata l'associazione della metoclopramide con farmaci inducenti effetti di tipo extrapiramidale quali le fenotiazine, i butirrofenoni e i tioxanteni (in particolare l'attivita' delle fenotiazine viene aumentata, indipendentemente dalla comparsa o dal potenziamento degli effetti extrapiramidali). Aumenta gli effetti degli IMAO, dei simpaticomimetici, degli antidepressivi triciclici. A causa dell'effetto procinetico della metoclopramide, l'assorbimento di alcuni farmaci puo' risultare alterato. La metoclopramide puo' ridurre la biodisponibilita' della digossina, mentre aumenta la biodisponibilita' della ciclosporina. Riduce gli effetti sul SNC dell'apomorfina. Riduce la biodisponibilita' della cimetidina in media del 22% ca., senza tuttavia che questo comporti conseguenze clinicamente rilevanti. La metoclopramide interagisce con i farmaci serotoninergici (ad es. gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina), aumentando il rischio di sindrome serotoninergica.

 

Effetti Indesiderati

In seguito all'uso di Geffer possono manifestarsi raramente (frequenza < 1/1000) gli effetti indesiderati riportati sotto. Effetti sistemici: stanchezza. Effetti endocrini e metabolici: nei pazienti portatori di feocromocitoma sono state segnalate crisi ipertensive talora ad esito fatale; pertanto in questi pazienti l'uso di Geffer e' controindicato. A seguito dell'uso del prodotto, in relazione all'attivita' favorente la secrezione di prolattina della metoclopramide, possono verificarsi: iperprolattinemia, disturbi del ciclo mestruale, galattorrea e ginecomastia nell'uomo. Effetti sul sistema nervoso: sono state riferite sonnolenza, stanchezza, vertigini e reazioni extrapiramidali di vario tipo, normalmente di tipo distonico. Esse possono includere spasmi facciali, trisma, spasmi dei muscoli extra-oculari con crisi oculogire, posizioni anomale della testa; tali reazioni di norma regrediscono dopo 24 ore dall'interruzione del trattamento. In alcuni pazienti anziani trattati per periodi prolungati e' stato riferito lo sviluppo di discinesia tardiva, potenzialmente irreversibile; pertanto, nei pazienti anziani, andranno assolutamente evitate terapie che superino la durata di 3 giorni. Effetti sul metabolismo e sulla nutrizione: sono stati segnalati casi di porfiria. Segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione.

 

Gravidanza

Il prodotto non deve essere utilizzato in gravidanza e nel periodo dell'allattamento.

Formato



24 Bustine da 5g di granulato effervescente

023358068
480 Articoli

Altre persone hanno acquistato anche