Il Segreto della Felicità

Il Segreto della Felicità

Alcune persone sembrano immuni allo stress e alle preoccupazioni di tutti i giorni. Il loro segreto potrebbe essere la loro propensione nell'aiutare le altre persone.

Ma aiutare gli altri non è sempre facile: a volte non vogliono, altre volte non sai come o quando e altre ancora pensi di non essere veramente utile.

Quando aiuti una persona devi fare il meglio per lei

Aiutare un amico, un famigliare o uno sconosciuto può rendergli la vita più semplice, toglierli un peso ed aiutarlo ad essere felice. Perché si sa: tutti vogliamo essere felici e provare emozioni positive.

Aiutare un'altra persona è una forma di amore che non si riduce ad esaudire tutti i suoi desideri, spesso difatti ti chiederà quel che le piace ma tante volte non è affatto quello che le permetterà di essere felice.

Aiutare un amico non significa risolvere i problemi al posto suo

Difatti aiutare gli altri dovrebbe incentrarsi sulla crescita personale di colui che stiamo aiutando, indicandogli la via per essere più forte, migliorarsi ed affrontare con più tenacia le difficoltà quotidiane. Dare troppo, facendosi carico di molti impegni e mettendo da parte le proprie necessità, può essere deleterio e stressante.

Fare del bene ci aiuta ad essere felici

Diversi studi hanno dimostrato che essere altruisti rafforza i legami fra le persone e ci rende tutti più felici. Essere gentili ed aiutare gli altri altri allunga la vita e modifica positivamente il nostro cervello. Quando fai qualcosa di buono per un'altra persona i centri del piacere si illuminano rilasciando endorfine.

Le generosità aiuta a ridurre ansia e stress migliorando il benessere mentale. Quando aiuti una persona a stare meglio, stai aiutando anche te stesso.

La conclusione positiva di ciò è che in un Mondo spesso guidato da comportamenti egoistici e poco solidali, è rassicurante sapere che il nostro cervello è predisposto per sentirsi premiato più per l'altruismo che per l'egoismo.

Non abbiamo scampo: il segreto della felicità è aiutare gli atri e ce lo dice il nostro cervello.

Dott. Fabio Francesconi

Tutti i commenti

Lascia un commento