DIPENDENZA DA TECNOLOGIA: 7 SEGNALI DA NON SOTTOVALUTARE

DIPENDENZA DA TECNOLOGIA: 7 SEGNALI DA NON SOTTOVALUTARE

  • /

La notizia è di questi giorni, molti hanno avuto l’onore di utilizzarlo appena uscì nel 2000 ed altri ne hanno solo sentito parlare. Di cosa stiamo parlando? Del Nokia 3310.
Ma perché questo ritorno al passato? La storia ci insegna che torneremo sempre sulle mode del passato, oggi ad esempio è la moda degli anni 80 e 90 a fare tendenza. Ma non è solo la moda che ritorna al passato, ce ne accorgiamo anche nei film, nelle serie tv, nei giochi e per l’appunto nell’elettronica.
Ma il ritorno del Nokia 3310 ha riaperto il dibattito sull’abuso della tecnologia e sulle dipendenze da internet che sono state diagnosticate negli ultimi anni.
L’utilizzo incessante di smartphone e tablet sta logorando in maniera sempre più evidente i rapporti reali fra le persone, sarà questo il motivo per cui la multinazionale finlandese Nokia ha deciso di riesumare il mitico 3310?
La dipendenza da tecnologia è una problematica seria e pericolosa perché spesso si tende a non individuarla e si pensa che rispetto ad altre dipendenze (alcool, gioco d’azzardo…) sia di minor rilievo. Generalmente quando si sviluppa una dipendenza da internet incorrono dei sintomi che danno disagio sia livello psichico che a livello fisico. Alcuni di questi sintomi sono: disturbi del sonno, perdita di peso, cefalee, problemi alla vista.

dipendenza da tecnologia

Abbiamo deciso di individuare 7 importanti segnali che possono denotare una dipendenza da tecnologia:

  1. Ansia da lontananza. Si presenta come una difficoltà di concentrazione quando si sta lontani dal proprio smartphone. Vi è mai capitato di avere il cellulare scarico, la nostra migliore amica ci sta parlando e noi infiliamo di continuo la mano in tasca sperando che magicamente si sia ricaricato da solo.
    Possibile soluzione: togliete la connessione dati dal telefono quando siete con i vostri amici, riattaccatela solo in momenti ben precisi della giornata.
  2. Scarso rendimento. Capita sia a scuola che nel lavoro, ci si interrompe spesso per controllare lo smartphone e le notifiche dei social. Vi è un notevole calo nel rendimento dell’attività lavorativa.
    Possibile soluzione: disinstallate tutte le applicazioni social dal vostro telefono, se volete andare su Facebook fatelo da casa davanti al pc.
  3. Non socializzare con amici e parenti. Iniziate a preoccuparvi se siete seduti a tavola e invece di parlare con i propri famigliari continuate a controllare il vostro iphone estraniandovi completamente.
    Possibile soluzione: è semplice. Il cellulare a tavola non si porta. E se siete al Ristorante fate un gioco: chi tira fuori il cellulare paga il conto.
  4. La fretta di rispondere. Appena sentite il suono di un messaggio correte verso lo smartphone per affrettarvi a rispondere altrimenti cominciate a sentirvi ansiosi.
    Possibile soluzione: mettetevi in testa che spesso non è così urgente rispondere, chi ha veramente urgenza vi chiama.
  5. Condividere troppo. Esiste una regola semplice per capire se sei dipendente dai social network e in particolar modo da Facebook: condividi in media più di 4 foto al giorno su Facebook? Se hai risposto sì inizierei a valutarlo come un problema.
    Possibile soluzione: una recente canzone recita “Ogni ricordo è più importante condividerlo che viverlo”. Bene, partiamo da questo presupposto, evitiamo di tirare fuori il cellulare quando un momento della nostra giornata ci sta regalando molta
  6. Sindrome del cellulare fantasma. Questa sindrome si presenta quando si sente la vibrazione del cellulare anche se in realtà non sta suonando.
    Possibile soluzione: evitate di tenere il cellulare sempre in tasca, lasciatelo in camera, nel cappotto o nella borsa. Imponetevelo la mattina quando arrivate al lavoro e la sera quando tornate a casa.
  7. Dolori cervicali. Uno studio americano ha dimostrato il filo conduttore che lega i problemi cervicali all’uso compulsivo dei dispositivi mobili. Il binomio dolori cervicali e smartphone è potenzialmente dannoso per la salute.
    Possibile soluzione: il nostro consiglio è di limitare l’utilizzo dei dispositivi mobili e comunque cerca di assumere una posizione il più naturale possibile. Evitare di inarcare prepotentemente il collo, tenere la testa dritta.

dipendenza da tecnologia

Lo smartphone è diventato il nostro sesto dito, il prolungamento della nostra mano. Senza telefonino ci sentiamo nudi: la dipendenza da tecnologia. Dentro al cellulare c’è tutta la nostra vita. Nel vero senso della parola, perché utilizzarlo alla guida di un’auto in corsa potrebbe veramente costarci la vita.

Pensiamoci bene.

 

 

 

X